Scarpe antinfortunistiche come scegliere la migliore per te

Le scarpe da lavoro sono obbligatorie per una grande parte di lavori, ma quali sono i criteri con cui la scegliamo? 
Ovviamente deve essere comoda, leggera, bella, al giusto prezzo, ma non dobbiamo trascurare la sicurezza che dovrebbe essere al primo posto. 

In questa breve guida vorrei parlarvi di quali sono i criteri con cui è consigliabile scegliere la calzatura ideale, che rispetti anche le regole della tua categoria professionale di riferimento.

Nella scelta della miglior scarpa antinfortunistica, è importante seguire le normative, requisiti minimi e caratteristiche specifiche

In questa guida vorrei parlarvi di quali sono i criteri con cui è consigliabile scegliere la calzatura ideale per il tuo lavoro e che sia in regola con la tua categoria professionale di riferimento.

Iniziamo dalle normative, ci sono due normative principali di riferimento che si chiamano:

  • EN-ISO 20347:2012 "Calzature antinfortunistiche o di sicurezza che NON necessitano di puntale di protezione"
  • 20345:2011 Calzature di sicurezza con puntale resistente a 200 Joule”.

E' quindi molto importante in riferimento al lavoro che facciamo, identificare questa prima distinzione. La normativa a cui rispondono le scarpe da lavoro è riportata anche sull'etichetta interna della scarpa, dove solitamente è indicata anche la taglia.

Per ciascuna normativa, esistono poi tutta una serie di caratteristiche che dettagliano meglio quali prestazioni la calzatura permette di avere.

20347:2012 Calzatura da lavoro senza puntale di protezione - Requisiti minimi

La marcatura avviene con la lettera “O” che sta per “Occupational” ovvero professionale, per indicare che si tratta di scarpe da lavoro. La sigla OB designa i requisiti di base.

O1 indica i requisiti OB in aggiunta alle seguenti caratteristiche:

  • Zona del tallone chiusa
  • Proprietà antistatiche
  • Proprietà di assorbimento energia nella zona del tallone

O2 indica i requisiti 01 in aggiunta alle seguenti caratteristiche:

  • Resistenza alla penetrazione e assorbimento d’acqua del tomaio

O3 indica i requisiti standard 02 in aggiunta alle seguenti caratteristiche:

  • Resistenza alla perforazione del fondo della calzatura
  • Suola con rilievi

 

20345:2011 Scarpe di sicurezza con puntale resistente a 200 Joule - Requisiti minimi 

Le calzature che rientrano in questa disciplina sono contraddistinte dalla lettera “S” (Safety) e per individuare la categoria di protezione, la “S” è fatta seguire da lettere e/o numeri.

A ciascuna sigla corrispondono i requisiti minimi delle scarpe antinfortunistiche. Tali requisiti devono essere posseduti dalle scarpe da lavoro poiché garantiscono, secondo quanto stabilito dalla normativa vigente, i parametri improrogabili per assicurare la massima sicurezza sul lavoro in tema di calzature.

La sigla SB rappresenta i requisiti minimi che sono:

  • Puntale con resistenza di 200 Joule
  • Tomaia in pelle, crosta o tessuto
  • Altezza minima della tomaia

La sigla S1 rappresenta le caratteristiche SB integrate dai seguenti requisiti:

  • Proprietà antistatiche (A)
  • Assorbimento d’energia nella zona del tallone (E)
  • Calzatura chiusa posteriormente (anche calzatura bassa)
  • Suola resistente agli idrocarburi 

 


Esempio di una S1 dal nostro e-shop: Scarpa Antinfortunistica Base K-Speed Bassa S1P Hro Src I-Daptive B1004

La sigla S2 indica le caratteristiche S1 integrate da:

  • Resistenza alla penetrazione e assorbimento di acqua (WRU)

Esempio di una S2 dal nostro e-shop: Scarpa Antinfortunistica Base Argo S2 SRC Bassa Bianca

La sigla S3 indica le caratteristiche S2 integrate da:

  • Lamina o inserto antiperforazione (P)
  • Suola scolpita o tassellata

Esempio di una S2 dal nostro e-shop: Scarpa Antinfortunistica Base Be-Powerful Top S3 Wr Src B0898

La sigla S4 indica le caratteristiche S1 integrate da:

  • Resistenza agli idrocarburi (FO)

La sigla S5 indica le caratteristiche S4 integrate da:

  • Lamina o inserto antiperforazione (P)
  • Suola con rilievi

Caratteristiche ulteriori che specificano meglio le prestazioni della calzatura

Per una scelta consapevole della scarpa antinfortunistica, esistono una serie di simboli che indicano caratteristiche ben precise.

In questo modo è più facile scegliere la calzatura di sicurezza che fa al caso proprio e soprattutto controllare che questa abbia tutti i requisiti che la categoria professionale di appartenenza richiede.


E: Assorbimento energia nel tallone
P: Lamina resistente alla perforazione
WR: Calzatura resistente all’acqua water resistant, cucitura sigillate e materiali idrorepellenti con il TEST di Camminata 1.000 passi (ca. 20 min.) in una vasca con 3 cm di acqua
M: Protezione metatarsale
AN: Protezione del malleolo
WRU: Tomaia resistente alla penetrazione e assorbimento dell’acqua, in caso di pioggia (non forte e non continuativa) il piede asciutto. E' un grado di protezione all'acqua inferiore rispetto al WR
AN: Protezione del malleolo
HRO: Suola resistente al calore per contatto 300 °C (1 minuto)
HI: Isolamento al calore fino a 150 °C; la temperatura all’interno della calzatura non deve superare i 45 °C
CI: Isolamento al freddo fino a -17 °C; la temperatura all’interno della calzatura non deve essere inferiore a 13 °C
FO: Suola resistente agli idrocarburi ESD: Protezione dei dispositivi elettronici dalle scariche elettrostatiche
A: Calzatura antistatica obbligatorio per tutte le calzature >S1
C: Calzatura conduttiva
CR: Resistenza al taglio
SRA: Resistenza allo scivolamento - ceramica + soluzione detergente
SRB: Resistenza allo scivolamento - acciaio + glicerina
SRC: Resistenza allo scivolamento SRA + SRB  

TABELLA DI RIEPILOGO

In questa tabella di riepilogo vi mostro quali sono i requisiti obbligatori (X), facoltativi (0) e non applicabili (-)

Simbolo Requisito - Caratteristiche SB S1 S2 S3 S4 S5
P Resistenza alla perforazione del fondo della calzatura 0 0 - X 0 X
C Calzatura conduttiva 0 - - - - -
A Calzatura antistatica 0 X X X X X
Calzatura elettricamente isolante 0 - - - - -
HI Isolamento dal calore della calzatura 0 0 0 0 0 0
CI Isolamento dal freddo della calzatura 0 0 0 0 0 0
E Assorbimento di energia nella zona del tallone 0 X X X X X
WR Calzatura resistente all'acqua 0 0 0 0 0 0
M Protezione metarsale 0 0 0 0 0 0
AN Protezione della caviglia 0 0 0 0 0 0
WRU Penetrazione e assorbimento d'acqua della tomaia 0 - X X 0 0
CR Resistenza al taglio della tomaia - - - 0 0 0
HRO Resistenza al calore per contatto della suola 0 0 0 0 0 0
FO Resistenza agli idrocarburi della suola 0 X X X X X
SRA Resistenza allo scivolamento Ceramica + detergente X X X X X X
SRB Resistenza allo scivolamento Acciaio + glicerina X X X X X X
SRC SRA+SRB 0 0 0 0 0 0
SRA o SRB sono da considerarsi una alternativa all'altra. SRC le prevede entrambe.
X = requisito obbligatorio | 0 = requisito facoltativo aggiunto a quelli obbligatori, se riportato sulla marcatura | - = requisito non applicabile

 

Facciamo alcuni esempi, ovviamente molto generici

Lavoro in una industria, la calzatura giusta è una S1P
Lavoro in edilizia estate/inverno S1P/S3 SRC
Lavoro nel settore stradale S3 + HRO
Lavoro in una cella frigorifera S3 + CI  

La miglior scarpa antinfortunistica, è la scarpa che risponde alla normativa del tuo settore lavorativo e che poi puoi scegliere per gli altri criteri, come l'estetica, la leggerezza e la comodità.

Noi abbiamo scelto l'azienza Base Protection per il nostro shoponline, perchè è una azienda italiana, perchè investe molto in ricerca e sviluppo di calzature che siano sicure, ma anche molto comode, tecnologicamente sempre al passo e con un catalogo prodotti molto ampio, che risponde a tutte le esigenze del lavoratore. Tutto questo senza tralasciare il prezzo!

Se stai cercando delle scarpe antinfortunistiche online, vai al nostro shop nella categoria Scarpa Antinfortunistica da lavoro

Con questo articolo spero di aver chiarito gli eventuali dubbi sulle normative che regolano le calzature da lavoro, in modo da  permettere una scelta più consapevole.

Se hai delle domande a cui non ho risposto, scrivi pure nei commenti e cercherò di rispondere velocemente.  

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo sui social e continua a seguirci sulla nostra pagina facebook fb.me/EmporiodiAntonio

A presto! Antonio

   

Lascia un commento

Attenzione, i commenti devono essere approvati prima della pubblicazione